L’orribile omicidio di un poliziotto ad Avignone

L’Assemblada Occitana è indignata per l’omicidio del poliziotto Eric Masson, ucciso a freddo da un narcotrafficante il 5 maggio ad Avignone (Provenza, Occitania). Come sempre, sosteniamo la polizia e i gendarmi ogni volta che fanno un lavoro serio e comportano rischi per proteggere i cittadini.

L’assassinio di Eric Masson è un esempio, tra molti altri, dell’insopportabile aumento della violenza tra i “piccoli” mascalzoni. I delinquenti di base si stanno avvicinando sempre di più al grande banditismo. I luoghi di vendita della droga sono molto noti, causano disturbi molto noti; eppure i vili dirigenti dello Stato francese permettono di prosperare a questo traffico che minaccia la vita degli agenti di polizia e dei comuni cittadini.

L’Assemblada Occitana è a favore di una politica più ferma e metodica nella lotta contro questi delinquenti di base. Anche bisogna inasprire la lotta contro il grande banditismo, sembra che ci siano legami tra il grande banditismo e alcune persone di alto rango. La polizia e la gendarmeria meritano migliori condizioni di lavoro per svolgere la loro missione di proteggere la popolazione, coniugando etica ed efficienza. Parallelamente alla necessaria repressione, è necessaria anche una politica sociale coraggiosa per sradicare le cause della delinquenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.