21.07.2024

L’Occitano integrato in Google Traduttore

L’Assemblada Occitana accoglie con favore l’integrazione dell’occitano in Google Traduttore!

Da giovedì 27 giugno, l’applicazione online ha aggiunto 110 nuove lingue, comprese le lingue minoritarie, note come lingue «regionali». Tra questi c’è anche il bretone. Il basco e il còrso erano già lì.

L’integrazione dell’occitano, anche se ci sembra tardiva, testimonia l’importanza del suo utilizzo su Internet. Infatti, il portavoce francese di Google, Constantin Foniadakis, ha spiegato che la selezione delle lingue è stata fatta in base a tre criteri:

  • Il numero di richieste ricevute per il supporto linguistico.
  • Il numero di parlanti di quella lingua.
  • La quantità di dati disponibili per addestrare l’intelligenza artificiale che sarà in grado di fare queste traduzioni.

Grazie al lavoro di molti volontari, l’occitano è molto presente su Internet, soprattutto in Wikipedia e in varie applicazioni (WordPress, Windows, ecc.).

Pur accogliendo con favore questo grande progresso, la qualità dell’occitano tradotto deve ora essere migliorata: è necessario garantire una grammatica autentica, la disponibilità dei sette dialetti e la norma del Consiglio della Lingua Occitana (CLO).

L’occitano doveva essere rappresentato in Google Traduttore! Questo è un ottimo passo avanti!