Salviamo i trasporti pubblici locali nelle Vallate Occitane

L’Assemblada Occitana Valadas ha lanciato la mobilitazione “Salviamo i trasporti pubblici locali nelle Vallate Occitane”. Abbiamo invitato tutti ad utilizzare il treno o il bus ogni giorno, in particolare sabato 26 e domenica 27 giugno.

Il nostro appello è arrivato dopo i recenti tagli alla linea ferroviaria Cuneo-Nizza (nonostante il clamoroso successo del concorso al FAI, al Fondo Ambiente Italiano), dopo la proposta avvallata dalla Regione Piemonte di sostituire la linea ferroviaria Pinerolo-Torre Pellice (attualmente sospesa) con una busvia-ciclovia (usando i fondi del recovery plan, che dovrebbero essere usati per la riconversione verde) con costi stratosferici.

Con sempre maggiore insistenza si sente parlare di ulteriori tagli alle corse dei bus nelle nostre Vallate (con la giustificazione di dover coprire le corse per l’ospedale di Verduno). È inaccettabile tagliare i servizi di trasporto pubblico nelle Valli (dove già sono scadenti). Le nostre Vallate non possono essere abbandonate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.